Chi è la Oma vecchia?

crostata di prugne

  • vegana e senza zuccheri aggiunti: una delizia!
    • 220-240 g + 2 cucchiai da minestra di farina semintegrale di spelta
    • 100 g di uvetta
    • 100 g di mandorle macinate
    • 10 cucchiai di olio d'oliva
    • 3 datteri
    • circa 2 dl di latte di soia (o vegetale)
    • succo di 1 limone
    • 2 piccole mele
    • 2 pizzichi di sale
    • 1/2 baccello di vaniglia
    • 2 cucchiaini di lievito per torte
    • una manciata di foglie di verbena fresca
    • prugne
    1. Per l'impasto della crostata: Frullare 100 g di uvetta con 1 dl di latte di soia. Aggiungere 1 pizzico di sale, il succo di 1/2 limone, 5 cucchiai di olio di oliva e i 100 g di mandorle tritate. Aggiungere al composto - che sarà piuttosto liquido - circa 200-240 g farina alla quale era stato mischiato 1 cucchiaino di lievito per torte e lavorare l'impasto finché sarà una palla omogenea.
    2. Preparare poi la crema "pasticcera" tagliando a pezzetti le 2 piccole mele e scaldandole a fiamma viva in un pentolino con 5 cucchiai di olio di oliva e le foglie di verbena. Aggiungere poi i 3 datteri a pezzetti, 2 cucchiai di farina, 1 cucchiaino da te di lievito per torte, un pizzico di sale e il latte di soia (quanto basta, circa 1 dl): mischiare bene e lasciare a fuoco basso per circa 3-5 minuti. Togliere dal fuoco e frullare, aggiungere infine la vaniglia di 1/2 baccello e il succo di 1/2 limone.
    3. Stendere l'impasto della crostata, versare sopra la crema e posare sopra le prugne tagliate a metà (o anche altra frutta). Cuocere in forno a 180°C (forno ventilato) per circa 30-35 minuti. Guten Appetiti!
    Correlati